Wicca
Bellezza e Forza, Potere e Compassione, Onore ed Umiltà, Gioia e Venerazione
Home
Storia
Teologia
Wicca, Paganesimo & Esoterismo
Scritti religiosi wicca
Etica
Quali valori?
Serietà
Riti
l'Arte
Link consigliati
Libri recensiti
Il Cerchio
Il Banchetto
Il Tirar giù la Luna
I Sabba
Altre azioni rituali fuori dal BoS
Il Banchetto

Nel BoS viene chiamato Cakes and Wine cioè Dolci e Vino. Oggi viene spesso chiamato Banchetto, perché la bevanda usata può non essere vino e i dolci posso essere qualcos’altro. Esso segna la fine dell’azione rituale e il suo acme contemporaneamente. Dopo il banchetto ci si può rilassare e, perché no, anche chiacchierare. Dopo di che si congedano i guardiani e si apre il Cerchio. Per benedire il cibo e la bevanda si utilizza quello che può essere definito un Grande Rito Simbolico, cioè l’immersione della Lama nella Coppa che simboleggia l’unione mistica tra il Dio e la Dea.

Il sacerdote, di fronte all’altare, si inginocchia di fronte alla sacerdotessa le bacia i piedi, poi le ginocchia e riempie la coppa offrendola a lei. La sacerdotessa, che ha l’athame nelle mani, rivolge la punta verso il basso e la immerge nella coppa. Il sacerdote dice:

“Così come la Lama è il Maschile,

la Coppa è il Femminile:

portino, congiunti,

benedizione”
[1]

Bevono entrambi dalla coppa e poi la passano a tutti. Per la benedizione dei dolci, il sacerdote presenta il piatto alla sacerdotessa dicendo:

“Oh Regina, la più segreta, benedici questo cibo sino ai nostri corpi, concedendo salute, ricchezza, forza, gioia e pace, e la pienezza dell’amore che è perfetta felicità.”

La sacerdotessa benedice il cibo imponendo il suo Athame, prende un dolce e lo mangia, lasciando poi mangiare anche gli altri.



[1] Adattamento dal BoS